lunedì 4 marzo 2013

Giornata uggiosa


Oggi è stata forse la prima, vera giornata storta da quando abbiamo cominciato la dieta. La ferita era ancora troppo fresca per farsi raccontare tutto con la consueta spensieratezza di un bambino di 7 anni, per cui mi limiterò alla fredda cronaca.

1) Primo compleanno da quando è iniziata la dieta. Una sua compagna ha portato dei biscotti e ha fatto il canonico giro dei compagni dandone uno a testa. Naturalmente Lorenzo non ha potuto avere il suo.
Noi avevamo portato dei biscotti da tenere a scuola per queste evenienze, ma siccome la fortuna è cieca, ma la sfiga ci vede benissimo la compagna di classe ha indovinato proprio quelli che erano i suoi biscotti preferiti e che per forza di cose adesso non possono più essere. Se a questo uniamo il gesto di saltarlo nella distribuzione del cadeau il gioco è fatto.

2) In mensa c'è il salame per tutti, ma a lui non lo danno sostituendolo con un pezzo di formaggio "puzzolente" (parole testuali). Il salame teoricamente non è tra gli alimenti proibiti, però alcuni contengono un conservante che può contenere tracce di glutine. E comunque il mondo è pieno di salami certificati gluten free, per cui procurarsi un cacciatorino per l'evenienza non sarebbe un grande sforzo né economico né organizzativo. Ma con il formaggio puzzolente è tutto più facile.

La mensa merita un post dedicato, diciamo che per ora è sotto osservazione, ma certo non si può dire che ci sia uno sforzo per alleggerire il disagio. Aspettiamo ancora qualche giorno poi faremo le dovute rimostranze.

Comunque 04 marzo 2013, primo giorno in cui veramente si è patito il nuovo regime alimentare. Ci sono date che è meglio non sottolineare...